Arte Terapia

 

L’arte terapia è una formulazione della cosiddetta esperienza interiore. Quella vita interiore che è impossibile raggiungere per mezzo del pensiero discorsivo, perché le sue forme sono incommensurabili con le strutture del linguaggio. In questo contesto la parola forma è essenziale. E’ l’ordine e la struttura con la quale l’espressione artistica concretizza le esperienze. Ci dà la possibilità di riconoscere, far emergere e padroneggiare l’esperienza interna.

Edith Kramer

 

La mediazione artistica (o arte terapia) consiste nell’uso di strumenti artistici ai fini terapeutici-riabilitativi. Può essere usata in ambito clinico e sociale con l’obiettivo principale di migliorare la condizione clinica e umana di un individuo, favorendo l’espressione delle sue emozioni attraverso la creazione di un prodotto, che non sia però un’”opera d’arte” e per cui non si preveda alcuna dote artistica.  La mediazione artistica consente a chi usufruisce di tali tecniche di esprimere le proprie emozioni, attivare le risorse personali e stimolare la propria creatività. Conoscere, esprimere, vivere e sentire le emozioni sono delle attitudini che possono essere sempre sviluppate e incrementate. Uno degli obiettivi delle arti terapie è infatti quello di fornire strumenti comunicativi che sensibilizzino i canali sensoriali, percettivi ed espressivi. È un approccio attivo, poiché attraverso il terapeuta si è sollecitati a creare un prodotto che possa rappresentare il nucleo di un problema o la sua possibile soluzione. Ci sono situazioni specifiche, tipo il trauma psicologico, in cui un adulto o un bambino possono mostrare resistenza e agitazione verso la psicoterapia, e in quei casi l’arteterapia può essere più indicata ed efficace.

Alcuni obiettivi dell’arteterapia:

  • Incrementare l’autostima
  • Favorire la crescita professionale
  • Migliorare la qualità di vita degli individui
  • Contrastare emarginazione e isolamento sociale
  • Migliorare la socializzazione
  • Sviluppare l’empatia
  • Approfondire la conoscenza di sé
  • Affrontare sintomi specifici
  • “Cura” nel senso più ampio del termine (es. progetti in contesti sanitari)

 

A chi si rivolge l’arte terapia?

Ad adulti con: disturbi dell’umore, ansia, disturbi somatoformi, lutto, dipendenze patologiche, malattie oncologiche, malattia di Alzheimer, Parkinson, Disturbi Post Traumatici da Stress.

A bambini con: ansia, problemi scolastici, problemi familiari, mutismo selettivo, lutto, separazioni conflittuali, bassa autostima, paure, bullismo.

È anche utilizzata per il trattamento integrato negli interventi di Psicologia dell’Emergenza.

I percorsi possono essere individuali o di gruppo, e prevedono l’uso di: disegno, scrittura, musica, teatro, tempera, acquerello, creta, fotografia, video. 

 

L’esperienza nel Carcere di Bari

Dal 2010 al 2103 ho collaborato con l’associazione Ig.Art di Roma in un progetto di arteterapia presso la Casa Circondariale di Bari. “Dal personaggio alla persona: il video come strumento di crescita e integrazione dei detenuti” è un laboratorio video-teatrale realizzato con i detenuti, integrato con le tecniche di scrittura creativa e psicodramma, al fine di valorizzare e sostenere la crescita personale e il miglioramento della qualità della vita di persone in stato di detenzione.

Gli incontri hanno consentito ai partecipanti di confrontarsi sulle proprie storie di vita, rielaborandone alcuni aspetti e soprattutto attivando un piccolo spazio di riflessione su di sé e sulla relazione con gli altri. Le tecniche teatrali e lo psicodramma, insieme alla scrittura creativa, hanno portato alla realizzazione di un prodotto audiovisivo autobiografico, ideato, sceneggiato e realizzato interamente dal gruppo. Le storie narrate hanno costituito l’intreccio tra la parte autobiografica e quella creativa, permettendo a ciascun detenuto di esprimere il proprio vissuto attraverso una rappresentazione video filmata. Le proposte narrative hanno illustrato in modo realistico il mondo interno di chi vive la restrizione carceraria, toccando anche dei temi molto personali. Una parte molto interessante è costituita da video messaggi realizzati da ciascun detenuto utilizzando la tecnica della “videoconfrontazione” che consiste nel parlare a se stessi guardando la propria immagine nella videocamera.

 

Informazioni sulle arti terapie

Rivista specializzata che raccoglie contributi ed approfondimenti sul mondo dell’arte terapia in Italia e all’estero:

http://www.nuoveartiterapie.net/

 

Pagina Facebook:

Arte Terapia Bari su Facebook

Cerchi uno Psicologo a Bari e Provincia, un esperto di Arte Terapia o un perito di Psicologia Giuridica? 

Contattami

s5 logo

Via Luigi Milella, 4
70124 Bari (BA)
Italia
Tel./Fax: (+39) 080 57 49 983 
Cellulare: (+39) 338 69 90 053

Iscriviti alla Newsletter

Privacy e Termini di Utilizzo

Il presente sito web utilizza cookie tecnici per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Utilizzando il nostro sito approvi l'utilizzo dei cookie sul tuo device.